f

giovedì 1 dicembre 2016

Wrap-Up #10 Novembre 2016

Bentornati lettori!
Come vi avevo anticipato le cose andranno un po' a rilento adesso e infatti le mie letture e recensioni di questo mese sono davvero poche. Poche ma buona quantomeno visto che parliamo praticamente di letture a 5 stelle (tranne una che non le ha raggiunte più che altro per gusti personali, anche se meritava anche lui 5 stelle). Quindi sono soddisfatta nonostante tutto e quindi vi lascio le mie letture e le mie recensioni ricordandovi di condividere nei commenti le vostre!


E' solo una storia d'amore di Anna Premoli
Molto bella è la riflessione che Anna Premoli fa di un genere del quale lei stessa è una degna esponente a mio parere, una riflessione tutt'altro che banale; e anche discussioni che toccano i nostri personaggi sono in parte centrali alla vicenda e alla relazione tra i protagonisti del suo romanzo e che condivido praticamente nella loro interezza. Il genere rosa non è banale e scriverne uno buono non è cosa facile visti i numerosi pregidizi, preconcetti ma anche i cliché legati al genere e alla banalità che spesso regna; secondo me in ogni caso, e nonostante tutte le criticità, un romanzo può essere comunque apprezzato e amato dal suo pubblico. E È solo una storia d'amore rientra degnamente nella categoria: la storia è la classica storia d'amore che parte con i due protagonisti che si odiano ma l'attrazione li fa inevitabilmente avvicinare e innamorarsi. Il loro percorso però non è facile e non ci sarà solo una crescita del loro rapporto ma di anche loro stessi che diventeranno più consapevoli di loro stessi, di quello che vogliono, della loro passione per la scrittura e maggiore consapevolezza sia del lavoro ma anche dei loro rapporti con la loro famiglia e gli amici che li aiutano (o meno).
Personalmente mi sono innamorata di Aidan, che sotto la sua facciata da inguaribile donnaiolo snob, è fragile ed insicuro, caparbio e rompiscatole ma, come nota subito la stessa Laurel, è un affasciante pirata moderno dal fascino irresistibile. Anche la nostra protagonsita però è molto sicura di sé all'apparenza ma ha bisogno del supporto delle sue amiche, e anche se dice di non aver bisogno di nessuno in realtà le fa piacere avere una persona come Aidan intorno, che la sprona e tira fuori quel lato del suo carattere che è più frizzante e divertente e le fa vivere nuove ed intense emozioni. E non dimentichiamoci del fatto che va (quasi completamente) contro lo stereotipo della scrittrice rosa ;)
5 stelle 



Illuminae di Amie Kaufmann e Jay Kristoff 
Iniziamo con una premessa: lo spazio mi fa paura. Non riesco ad osservare il cielo stellato in adorazione perché basta pochissimo e mi partono i flip mentali su quanto le stelle sono lontane, quanto sono gigantesche, che lo spazio è nero, infinito, pieno di buchi neri spaventosi, e che nello spazio "nessuno può sentirti urlare" come dice la tag line di un famoso film. Per questo motivo mi avvicino titubante a film e libri che parlano di esso, e quindi quando mi hanno fatto vedere il fantastico Ender's Game io non mi aspettano quanto fosse bello e chi l'avrebbe mai detto che Illuminae è così figo?! No, seriamente, lo avete sfogliato? Avete visto la grafica? Ecco, fatelo quando andate in libreria e leggete la trama della sovraccopertina perché gli store online non l'hanno rispecchiata. Probabilmente dopo aver sfogliato e visto il libro farete come la sottoscritta: lo comrpete senza battere ciglio. Un acquisto ammetto rischio e costoso ma cacchio se ne è valsa la pena. Eccome.
All'inizio vi troverete un po' spaesati, non capirete quello che sta succedendo ben presto, anche se la visione completa l'avrete solo alla fine e non sarà completa completa perché è una serie, quindi sorpresa! Vi assicuro che le sorprese saranno molte e vi abituerete presto allo stile particolare che rende ancora più intrigante una storia fantastica e unica, che ho molto apprezzato per la sua complessità e la narrazione dove immagini e testo si mischiano in un risultato unico, che può solo affascinare. Io non immaginavo che mi avrebbe preso ed emozionato così tanto come è poi successo. E con quel finale (OMMIDDIO IL FINALE!!) voglio assolutamente il seguito, perché non è ancora finita...
5 stelle 


Senza colpa di Meredith Wild
(Un estratto della mia recensione!)
Avevo sentito parlare di questo romanzo ancor prima della sua uscita in italiano e ne sono rimasta molto colpita. Il finale ti lascia proprio con la voglia di continuare la lettura di questa serie e io sono prontissima a farlo perché sono curiosa di scoprire tutto su Blake, un personaggio davvero intrigante e misterioso, ma anche generoso e protettivo nei confronti di Erica. Anche lei è un personaggio femminile un po' atipico, molto più forte rispetto ad altri, ma che è sopravvissuta ad una brutta esperienza e vuole andare avanti, anche quando scopre nuove rivelazioni sul suo passato e in particolare su suo padre, quel padre che non ha mai conosciuto.
La narrazione scorre bene e ti lascia col fiato sospeso e la voglia di continuare a leggere questa storia dove i nostri due incasinati protagonisti proveranno a superare le difficoltà insieme, dimostrando che il loro amore è forte, più forte di quello che credevano. Una storia che mi ha stupito e credo stupirà tutte le amanti del genere erotic romance: cosa si può chiedere di più in romanzo se non sesso, romanticismo e mistero ;)?
5 stelle


Lo straordinario viaggio di Nujeen di Nujeen Mustafa e Christina Lamb
Avevo molta curiosità di leggere la storia di Nujeen, quattordicenne siriana che è scappata dal suo paese ed è giunta in Germania sulla sedia a rotelle che l'accompagna da quando era piccola per colpa di una malformazione genetica. La sua storia è molto interessante anche per capire cosa passano i rifugiati, le difficoltà che passano per giungere fino in europa, le centinaia di soldi che spendono nella speranza di un futuro migliore. E in mezzo ad approfittatori vari c'è davvero gente che scappa da brutte situazioni. Mi ha molto colpito questa lettura e il messaggio che vuole trasmettere. L'unica pecca è stata la narrazione di alcune parti che non mi hanno convito, il fatto che non capisco dove c'è lo zampino della co-autrice Christina Lamb e dove quella di Nujeen e anche il fatto che alcuni punti mi sono parsi un pochino ruffiani (forse fatti scena cattive intenzioni, però...), ma per il resto lo consiglio, è una storia vera e che può piacere ad un pubblico vario e di tutte le età.
4 stelle 


After 5 Amore Infinito di Anna Todd
Allora, il mio giudizio sulla saga di After è alquanto positivo, non lo nego. Di certo arrivati a questo punto, all'ultimo volume, ci si rende conto che alcune situazioni dei volumi precedenti potevano essere se non eliminate quantomeno velocizzate, lasciando spazio a momenti più importanti e belli. Quest'ultimo volume è diverso da quelli precedenti, più romantico e riflessivo: l'ho apprezzato molto di più. Finalmente i problemi tra Tessa e Hardin vengono risolti in maniera definitiva e con un percorso assai diverso dal solito. Vi avviso che ci sono molti salti temporali anche alquanto lunghi che a me piacciono, hanno un loro perché e ho anche molto apprezzato la parte finale, il lieto fine (perché dopo tutte ste tribolazioni ci DEVE essere il lieto fine, scusate!) è di una struttura che a me piace parecchio nonostante una risoluzione alquanto ex-machina che calza a pennello per risolvere la situazione. Ma nonostante tutto sono contenta di averla letta e mi rimane la curiosità di leggere Before e i volumi dedicati a Landon (perché non scopriamo con chi sta, questa è perfidia! Anzi, marketing!!)
5 stelle 


Non dimenticatevi di commentare con le vostre letture del mese ;)

mercoledì 23 novembre 2016

Release Party: "Il labirinto degli spiriti" di Carlos Ruiz Zafon


Buongiorno lettori!
Sono tornata (?)! Diciamo che non potevo non parlarvi dell'ultima uscita di Carlos Ruiz Zafòn, un autore che amo tantissimo e ieri è uscito per Mondadori l'ultimo capitolo della saga de Il cimitero dei Libri Dimenticati! Se amate questo scrittore non potete perdervi Il labirinto degli spiriti, e se siete curiosi leggete il mio post e quello delle altre blogger partecipanti al Release Party: condivideremo con voi i nostri pensieri sui libri di Zafòn oltre alle più belle citazioni per prepararci (e prepararvi) alla lettura di questo imperdibile volume!
Continuate a leggere ;)



Titolo: Il labirinto degli spiriti
Serie: Il cimitero dei libri #4
Autore: Carlos Ruiz Zafòn
Casa editrice: Mondadori
Data di uscita: 22 novembre 2016
Pagine: 729
Prezzo: 23 (cartaceo)


Barcellona, fine anni '50. Daniel Sempere non è più il ragazzino che abbiamo conosciuto tra i cunicoli del Cimitero dei Libri Dimenticati, alla scoperta del volume che gli avrebbe cambiato la vita. Il mistero della morte di sua madre Isabella ha aperto una voragine nella sua anima, un abisso dal quale la moglie Bea e il fedele amico Fermín stanno cercando di salvarlo.
Proprio quando Daniel crede di essere arrivato a un passo dalla soluzione dell'enigma, un complotto ancora più oscuro e misterioso di quello che avrebbe potuto immaginare si estende fino a lui dalle viscere del Regime.
È in quel momento che fa la sua comparsa Alicia Gris, un'anima emersa dalle ombre della guerra, per condurre Daniel al cuore delle tenebre e aiutarlo a svelare la storia segreta della sua famiglia, anche se il prezzo da pagare sarà altissimo.
Dodici anni dopo L'ombra del vento, Carlos Ruiz Zafón torna con un'opera monumentale per portare a compimento la serie del Cimitero dei Libri Dimenticati.

Il Labirinto degli Spiriti è un romanzo inebriante, fatto di passioni, intrighi e avventure. Attraverso queste pagine ci troveremo di nuovo a camminare per stradine lugubri avvolte nel mistero, tra la Barcellona reale e il suo rovescio, un riflesso maledetto della città. E arriveremo finalmente a scoprire il gran finale della saga, che qui raggiunge l'apice della sua intensità e al tempo stesso celebra, maestosamente, il mondo dei libri, l'arte di raccontare storie e il legame magico che si stabilisce tra la letteratura e la vita.


I migliori libri si scoprono per caso, ne sono convinta. L'ombra del vento l'ho effettivamente scoperto per caso (?) in seconda superiore, grazie alla mia professoressa di lettere e alla sua biblioteca di classe; in pratica condividevamo dei libri e ne parlavamo (sporadicamente). L'ombra del vento era tra di questi e sentendo parlarne bene da una mia compagna che aveva gusti letterari simili ai miei mi sono decisa a prenderlo e leggerlo.

Le emozioni che mi ha fatto provare quel libro sono quasi indescrivibili: non riuscivo a staccare gli occhi dalla pagina, volevo continuare a leggere e leggere. La storia è così intrigante, misteriosa, ti prende tantissimo, o almeno mi ha preso tantissimo! E poi non so voi ma l'idea del Cimitero dei Libri Dimenticati è bellissima, il fatto che decidi quale libro prendere (o forse è il libro che sceglie te?) e il tuo compito diventa far sopravvivere la sua memoria è stupendo e commovente. 

venerdì 18 novembre 2016

Non è un addio ma un arrivederci, ovvero cosa succederà nei prossimi mesi

Buongiorno lettori!
Una parte di me avrebbe voluto scrivere questo post mesi fa, mentre l'altra parte non avrebbe mai voluto scriverlo del tutto. Purtroppo le circostanze mi impongono di farlo, anche perché senza entrare nei particolari quando succedeva qualcosa che mi avrebbe portato a non scrivere sul blog vi ho sempre avvisato e quindi sento che devo scrivere questo post.

Questo spazio è nato 3 anni fa, il mio primo di università, e da allora quante ne sono successe?! I primi mesi scrivevo due post al mese e adesso sono riuscita anche a farne due in un giorno; non collaboravo con nessuna casa editrice e adesso collabora con più di una decina in maniera più o meno continuativa; non conoscevo nessun blogger e adesso ho tantissimi amici nel mondo di blogger, alcuni davvero importanti e con i quali ho un rapporto che va anche oltre la passione dei libri; ho incontrato anche molti scrittori che con le loro storie mi hanno emozionato tantissimo e che ho sempre piacere incontrare di persona e parlarci. 

Il blog è diventato il mio spazio quasi irrinunciabile, e anche se a volte era difficile cercavo sempre di trovarci un momento per aggiornarlo e scrivere. Purtroppo adesso non potrò farlo, non come voglio.

martedì 15 novembre 2016

Recensione: "Senza difese" di Meredith Wild

Buongiorno lettori!
Mi era rimasta molta curiosa di questa serie di Meredith Wild, il cui primo volume Senza difese mi è stato gentilmente mandato da Newton Compton che intanto ha pubblicato anche i successivi due (mentre il quarto e il quinto volume usciranno prossimamente). Mi pento di non averla letta prima perché mi ha molto preso ma allo stesso tempo sono felice di poter avere i seguiti già pronti da leggere XD
Sia che conosciate già questa serie, sia che è ancora nella vostra TBR continuate la lettura e scoprite la mia recensione :)


Titolo: Senza difese
Serie: The Hacker Series #1
Autore: Meredith Wild
Casa editrice: Newton Compton
Data di uscita: giugno 2016
Pagine: 320
Prezzo: 5,90 (cartaceo)



Qualche giorno dopo la laurea, Erica Hathaway si ritrova faccia a faccia con un gruppo di investitori che dovrà decidere se finanziare o meno la sua start up. L’unica cosa che non si aspettava era di sentirsi tremare le gambe di fronte a un investitore arrogante e affascinante che apparentemente ha deciso di far deragliare la sua presentazione. Ricchissimo e con la fama di essere un hacker, Blake Landon ha già fatto fortuna nel campo dei software, ed è abituato a ottenere quello che vuole senza difficoltà. Affascinato dai modi e dalla bellezza di Erica dal momento in cui è entrata nella sua sala riunioni, è deciso a conquistarla. Per riuscirci dovrà far crollare le sue difese e ottenere la sua fiducia. E questo significa rinunciare al completo controllo della situazione. Cosa alla quale non è abituato. Ma scavare nella vita delle persone è rischioso… Nel passato di Erica infatti c’è un oscuro segreto che deve restare nascosto per non rischiare di distruggere tutto ciò che lei ha costruito fino a quel momento…


Inutile mentire: io adoro i personaggi maschili con un passato oscuro e tenebroso e Blake Landon mi ha colpito fin dalla prima volta che è comparso sulla pagina; così come ha anche colpito la nostra protagonista, Erica, che però non lo ammetterà per un po'. Infatti il nostro Blake può decidere del futuro della start up fashionista della ragazza e lei non può perdere questa occasione... 

Blake è un tipo insistente come pochi e Erica, alla fine, cede ad una notte di passione con lui, che li avvicinerà e porterà i due iniziano una strana relazione che li porterà a collaborare non solo sul lavoro, ma anche nella vita, con Blake deciso ad aiutare Erica a fare i conti con il suo passato, lasciando però il suo stesso passato all'ombra, almeno finché questo non torna prepotentemente a bussare...

venerdì 11 novembre 2016

Blog tour "Non dirgli che ti manca" di Alessandra Angelina : I Bad Attitude. Una band, una famiglia


Buongiorno lettori!
Sono contenta di partecipare a questo nuovo blog tour dedicato ad un romanzo in uscita la prossima settimana! Non dirgli che ti manca di Alessandra Angelini è una storia d'amore tra Isabella e Denis, quest'ultimo, batterista della band Bad Attitude. E se volete scoprire di più su i suoi membri e sul legame che li unisce continuate la lettura del post e non dimenticatevi del giveaway che mette in palio un copia autografata dall'autrice ;)




Titolo: Non dirgli che ti manca 
Autore: Alessandra Angelini
Casa editrice: Newton Compton
Data di uscita: 17 novembre 2016
Pagine: 320
Prezzo: 9,90 (cartaceo)


Isabella è a pezzi. Deve vedersela con un padre di successo, per il quale non c’è un altro futuro possibile se non quello che lui stesso ha immaginato per la figlia. E come se non bastasse, il suo fidanzato, quello che secondo tutti era il ragazzo perfetto, la tradisce spezzandole il cuore. Così decide che è arrivato il momento di cercare la propria strada e trasferirsi da Roma a Bologna per studiare. Ma la vita è sempre pronta a sorprenderti: nel caso di Isabella l’imprevisto si chiama Denis, tatuatissimo batterista dei Bad Attitude. In una notte che cambia tutto, Isabella infrange ogni regola. I due si imbarcano in una relazione turbolenta, fatta di lunghe separazioni, resa complicata dall’insofferenza del padre di lei e dalle insicurezze della ragazza. Nonostante le differenze sociali, quello che Denis e Isabella provano l’uno per l’altra è un sentimento insopprimibile, forte e delicato, violento e dolce allo stesso tempo, qualcosa che va oltre le regole, ma che non sembra destinato a finire, come quelle melodie che entrano nella testa e non se ne vanno più…



I membri dei Bad Attitude sono Denis il batterista, Julien la voce del gruppo (che si occupa dei testi, lasciando la musica e gli arrangiamenti a Denis), Pietro altrimenti noto come P. E. (che sta per Pessimo Elemento) è il chitarrista e Nico, l'ultimo arrivato, il bassista. Non dimentichiamoci poi di Caterina, sorella di Julien e fidanzato di P.E., che da sempre accompagna i ragazzi e vuole bene a tutti come fratelli e cerca di tenerli a bada quando sono particolarmente scalmanati... Infatti i Bad Attitude non sono solo degli amici, ma dopo tanti anni hanno creato un legame fortissimo, che va oltre l'amicizia, e sono come una famiglia gli uni per gli altri.

Denis, Julien e P.E. si conoscono da tanto e suonano insieme da sempre: da sempre cercano di sfondare o comunque di guadagnare un minimo di fama e far conoscere la loro musica a quanta più gente possibile. La dura gavetta ha ripagato almeno in parte i loro sforzi ad anni di distanza e nel mentre li ha uniti sempre di più. Anche Nico, che si è aggiunto da poco al gruppo, ha non solo dato una nuova spinta al loro sound e alla loro musica con il suo basso, ma è riuscito anche lui ad entrare nel gruppo e a creare un rapporto con i membri della band, entrando anche lui a pieno titolo nella famiglia dei Bad Attitude.

giovedì 10 novembre 2016

IT'S TIME TO... #75 "Non c'è gusto senza te" di Gloria Brolatti e EdyTassi + Ricetta esclusiva


Buongiorno lettori!
Ah, sono contenta di presentarvi questo libro perché lo attendevo da molto. Edy Tassi è stata una delle prime autrici che ho recensito sul blog ed è una persona squisita, come anche Gloria Brolatti che ho incontrato tre anni fa. Il loro libro a quattro mani promette bene e non vedo l'ora di leggerlo e spero che anche voi non vediate l'ora di avere tra le mani Non c'è gusto senza te! Intanto vi stuzzico un po' con una dolce ricettina...
Ringrazio tantissimo Edy e Gloria per la ricetta e quindi, continuate la lettura del post se volete scoprirla :)


Titolo: Non c'è gusto senza te
Autore: Gloria Brolatti e Edy Tassi
Casa editrice: HarperCollins Italia
Data di uscita: 10 novembre 2016
Prezzo: 14,90 (cartaceo)


Cos'hanno in comune una pasta alla Norma destrutturata e delle frittelle di zucchine? Un'ostia di polpo e un biscotto al cioccolato?
Niente.
Proprio come lo chef Massimiliano Vialardi e la foodblogger Caterina Malena.
Lui propone una cucina dal forte impatto estetico, estremamente raffinata e algida. Lei dispensa ricette e consigli ereditati dalla nonna pugliese, pensati per donne che non hanno tempo di trascorrere mezza giornata in cucina "per rendere sferico il fumetto di pesce"


Sono Gloria* o Caterina? Boh. Ormai io e lei siamo due corpi e una sola... food blogger! Il fatto è che ai fornelli abbiamo proprio le stesse idee. Raccontiamo una cucina semplice, veloce, pratica ma che riesca a strappare un applauso in famiglia e con gli amici! Proprio come dice il sottotitolo del blog Trafelate in cucina.

Ci accomunano la fantasia con cui cerchiamo di rinnovare un piatto altrimenti banale o precotto (che male ci sarà poi a usare le basi pronte per fare prima?), l’aggiunta di un intrigante ingrediente per incrementare il “coefficiente sapore” (siamo due golose) e l’amore per la cucina di stagione e per una nonna da cui abbiamo imparato (quasi) tutto quello che sappiamo... oltre a una passione sviscerata per il cioccolato (quella per Massimiliano è in lenta lievitazione).

lunedì 7 novembre 2016

Manga's Corner #3 Settembre e Ottobre 2016


Buongiorno lettori!
Ritorna la rubrica per tutti gli amanti dei manga e non solo! Sono contenta di queste mie letture di settembre e ottobre e ho pure recuperato qualche volume mancante con il mio solito ordine Amazon (cioè giro quasi 3 edicole ma non trovo fumetti, non so che fare! T_T). Quindi eccoci qui con vecchie serie che se mi seguite dovreste già conoscere e alcune nuove che spero possano intrigare anche voi ;)
Non dimenticatevi infatti di commentate e dirmi se anche voi avete letto questi manga e quali sono i vostri preferiti, mi raccomando!



Rainbow Days 6 di Minami Mizuno
Ho perso qualche volume di questa serie è quindi non so bene cosa sia successo fino al numero 6; però c'è da dire che gli episodi sono per la maggior parte auto conclusivi e quindi non è assolutamente necessario seguire la storia in ordine cronologico e la si può comunque apprezzare. Il divertimento c'è ed è tanto, e in questo volume c'è tanto amore soprattutto per Matsun (che capisce molto sul suo rapporto con Mari) e naturalmente per Nacchan che continua a provare a rivelare i suoi sentimenti ad Anna (con scarsi risultati al momento). Una serie allegra e divertente che consiglio!

Aggiornamento: ho recuperato i volumi mancanti dei quali accennavo, il 3 e il 5 per essere precisi; come però dicevo si tratta di episodi autococnlusivi per la maggior parte e quindi si può comunque godere bene la serie. Certo che a conoscere tutti i brevi retroscena di alcune situazioni la serie diventa ancora più bella e divertente e sono davvero contenta di averla iniziata ^_^



One Piece 80 di Eiichiro Oda
L'ho detto che One Piece è infinito, no? E infatti questo volume è alquanto lento: la partenza da Dressrossa dei nostri eroi non è immediata e neppure facile con la Marina più che mai determinata a catturare i pirati più temibili di tutti. Ma alla fine si salpa verso una nuova avventura e c'è un aura di mistero per l'isola dove si trovano e sul destino di un personaggio in particolare, che per di più è uno dei miei preferiti, cioè Sanjii... Speriamo che non succeda quello che sembrerebbe perché non ho ancora superato totalmente la morte di Ace quindi non penso di essere pronta ad un'altra... 




Incubi ad occhi aperti 3 di Hitori Renda
Il bello di questa serie è che ad ogni volume c'è una nuova rivelazione che ti fa appassionare sempre di più all'intrigante storia. In questo volume abbiamo dei nuovi personaggi che tenteranno di allontanare Kanata dalla squadra che cerca di proteggerlo e gli faranno scoprire nuovi inquietanti particolari sul potere dei Sognanti e sul virus che sta infettando le persone. Diciamo che in questo volume entra in campo anche la scienza, rendendo la storia ancora più inquietante a mio parere. Sono curiosa di proseguire la lettura e non avrei mai detto che questa serie mi prendesse così tanto visto che siamo su un genere che non preferisco, l'horror, anche se comunque non rimane un horror puro (ma inquieta comunque).