f

giovedì 2 febbraio 2017

Manga's Corner #5 Gennaio 2017


Buongiorno lettori!
Sapete, visto che mi sembra che apprezziate molto questa rubrica, credo anzi cercherò di far si che Manga's Corner esca a cadenza mensile,  quindi dovete davvero prepararvi per tutti i manga che troverete in questo post (e nei prossimi, ovviamente)!
Sono contenta delle nuove uscite di quest'anno, di alcuni nuovi incontri e altre vecchie conoscenze che mi sono anche mancate ed è sempre bello ritrovare. Non so voi cosa ne pensate, ma sono davvero contenta di queste letture e sono curiosa di scoprire cosa avete letto e quale manga vi ha accompagnato in questo inizio di nuovo anno ;) Che mi consigliate di nuovo?



Tale of Fairy Tail Ice trial Il sentiero di ghiaccio 1 di Hiro Mashima e Yosuke Shirato 
Da quando Gray è comparso in Fairy Tail io mi sono innamorata di lui quindi non mi potevo certo perdere questa miniserie dedicata a lui e che narra come lui giunge alla Gilda di Fairy tail. Il suo viaggio è ricco di incontri, durante il quale lui aiuta sempre il prossimo e dimostra la sua incredibile forza anche se è solo un ragazzino. Intravediamo il personaggio che conosciamo già cresciuto, ma anche il bambino che ha sofferto e cerca di andare avanti da solo: tutte le sfaccettature del personaggio sono ben raccontate. Se amate Gray non potete perdere questa mini serie (in totale sono due volumi), mentre se amate Fairy tail, sì, è una serie spinoff ma non del tutto imperdibile forse, perché almeno in questo primo volume i maghi di Fairy tail non sono i protagonisti...



Assasination classroom 17 di Yusei Matsui
Mi ha subito sorpreso come questa serie riesca a mischiare abbastanza abilmente momenti seri e tragici insieme a momenti più ridicoli e divertenti. Insomma quando si deve decidere se andare avanti e uccidere Korosensei, avendo saputo del suo passato, o cercare di salvarlo si fa una battaglia a paint-ball, giusto? Non mi danno fastidio questi cambiamenti, anzi, li trovo molto piacevoli e la storia continua ad appassionarmi molto. Sono curiosa di leggere come si risolverà la faccenda e adesso che si va pure sulla luna... Non fatemici pensare XD Non posso reggere! #adoro





Frecce velenose 6 di Yakko Kaga 
L'ultimo volume di Frecce velenose mi aveva spezzato il cuore; durante la lettura di questo volume il mio cuore si è ricomposto e subito dopo ri-spezzato. Questa serie è un turbinio di emozioni per i suoi protagonisti, ma anche per il lettore che si identifica in loro e nei loro complicati sentimenti. Sa essere anche alquanto inattesa, ci sono alcuni colpi di scena e non si è certi della direzione che prenderà la storia. Io sono curiosa e spero nel lieto fine che comunque sembra lontanissimo e forse improbabile. Però è una storia con parecchio romanticismo e tante emozioni diverse e contrastanti. Consiglio tantissimo questo shojo! 



martedì 31 gennaio 2017

Wrap Up #11 Dicembre 2016 e Gennaio 2017

Buongiorno lettori!
Dai, almeno riesco a pubblicare Wrap-Up e a mostravi le mie poche (ma buone!) letture. 
Tra una cosa e l'altra tra fine 2016 e inizio 2017 ho letto abbastanza poco ma sono comunque contenta, dai!
Ricordatevi di commentare con le vostre letture: quale  stata la vostra prima letta indimenticabile del 2017 ;)?



Battle Royale di Koushun Takami
Ho sentito parlare di Battle Royal per anni, sopratutto con l'uscita del libro di Hunger Games, dicendo come quest'ultimo fosse una sua brutta copia. E visto che Hunger Games non mi ha del tutto soddisfatto ho sempre voluto leggere Battle Royal e l'ho letto poco dopo l'acquisto.
Bastano davvero poche pagine e il fatto che (SPOILER) tre studenti vengono ammazzati ancor prima dell'inizio del gioco per farti capire che, non siamo negli Hunger Games, affatto. Io poi adoro la crudezza nipponica: i giapponesi davvero sembrano non farsi scrupolo di narrare le scene violente e un po' macabre con abbondanza di particolari che forse altri scrittori risparmiano al povero lettore. Sono gusti comunque; a me piacciono e anzi tutta la storia è bella, interessante, intrigante che non sai chi potrebbe essere il prossimo ragazzo a morire e anche quelli più forti, furbi e intelligenti non vanno tanto in la. Anche se i protagonisti sono quasi una quarantina a tuti viene dato il giusto spazio, viene narrata la sua storia, le sue motivazioni ed è facile entrare in sintonia con loro, in aprroclare con il protagonista assoluto, Shinji, che seguiamo per gran parte della vicenda anche se il romanzo è alquanto corale, e ci sono parecchi cambi di POV. Bellissima l'idea del countdown ogni fine di capitolo che ti fa tremare e allo stesso tempo ti ricorda quanti studenti sono ancora vivi e quanti mancano per arrivare al finale. Un finale che devo dire mi ha sorpreso perché non è del tutto conclusivo della vicenda, anche se soddisfa, lascia quellintrigo che rende la storia ancora più godibile. Per me è promosso a pieni voti.
5 stelle


Asiatici ricchi da pazzi di Kevin Kwan
Ero rimasta sorpresa da questo titolo e ho impiegato un pochino per decidermi a prenderlo e leggerlo. Ho fatto bene perché la storia è fantastica e divertente, vi fa immergere in un mondo che sembra fantastico ma non lo è poi tanto. Gli asiatici ricchi da pazzi del titolo sono persone reali e che vivono una vita esagerata, non sempre pensando ai "comuni mortali", troppo impegnati nella loro vita regale dove modernità e tradizione si intrecciano, in situazioni anche ridicole. Mi ha divertito parecchio la lettura di questo libro; lo stile è allegro e fresco, i numerosi personaggi sono amabili o odiabili a seconda dei casi e senza vie di mezzo in molti casi. La storia non è del tutto nuova ma è bella e intrigante, e il fatto che questo sia solo il primo capitolo di una serie mi fa ben sperare nel prossimo volume, che ne vedremo sicuramente delle belle...
5 stelle



L'allieva di Alessia Gazzola
Questa serie mi aveva da sempre incuriosito ma per un motivo o per l'altro non l'avevo mai presa. Diciamo che grazie alla serie Tv che mia mamma adora ho finalmente avuto modo di comprare e di leggere questo primo volume. Mi è piaciuto, non è perfetto perché non mi convincono alcuni salti della narrazione, temporalmente le cose mi sembrano troppo lunghe e a volte senza senso, e quindi mi hanno lasciato un po' basita. Per il resto l'investigazione è intrigante e misteriosa, i personaggi sono ben caratterizzati e Alice, la nostra protagonista, attira le simpatie del lettore grazie alla sua sbadataggine, molto familiare a molti di noi. Credo che proverò a leggere altri volumi della serie per vedere se quei difetti che ho trovato scompaiono e come procede la storia (o le storie?) con Claudio e, sopratutto, con Arthur (che è quello che importa a tutti, no XD?)
4 stelle


Il ladro di ricordi di Tiffany Reisz
(Un estratto della mia recensione!)
Non voglio aggiungere niente alla trama che potere leggere nella quarta di copertina perché vi rovinerei tutto o quasi: non esagero dicendo che i misteri e le sorprese sono il fulcro del romanzo e sono presenti fin dalle prime pagine: la storia della distilleria Red Thread e di Tamara Maddox è davvero intrigante e appassionante e la dovete scoprire pian piano, nel corso della lettura come il nostro Cooper che la ascolta dalla bella Paris davanti ad un buon bicchiere di Bourbon.
Non ho mai dubitato dell'abilità narrativa di Tiffany Reisz e non temevo questa sua storia autococnlusiva, anzi: le mie aspettative sono state soddisfatte completamente e credo che rimarrete soddisfatti anche voi se avete già conosciuto questa fantastica autrice. Se invece, per puro caso, non la conoscete ancora, che vi siete persi!
5 stelle

sabato 14 gennaio 2017

Recensione: "Il ladro di ricordi" di Tiffany Reisz

Buongiorno lettori!
Cielo, avrei dovuto scrivere questa recensione mesi fa, ops! Niente, mi cimento ora e non vi preoccupate: amo così tanto Tiffany Reisz e ho adorato tantissimo anche il suo Il ladro di ricordi che ho tutto chiaro nella mia mente è non mi resta che raccontarlo a voi...



Titolo: Il ladro di ricordi
Autore: Tiffany Reisz
Casa editrice: HarperCollins Italia 
Data di uscita: 7 Luglio 2016
Genere: Romance 
Prezzo:€6.99 (ebook) - €14.90 (cartaceo)
Pagine: 379


Come è possibile che una sola bottiglia di buon whisky possa racchiudere in sé tante questioni irrisolte e vicende passate che hanno ancora un enorme impatto sul presente? Paris, ultima discendente della potente famiglia Maddox, se lo è chiesto parecchie volte e ora che finalmente è riuscita a mettere le mani su quell'unica bottiglia con il nastro rosso al collo potrà forse darsi una risposta e proseguire con la sua vita. Ma Cooper McQueen, l'uomo a cui appartiene di diritto la bottiglia e che ha pagato ben un milione di dollari per ottenerla, non è disposto a rinunciarvi senza ottenere qualcosa in cambio. Paris avrà ciò che vuole a patto che gli riveli le oscure gelosie e i reconditi segreti dei più importanti produttori di whisky, che hanno fatto delle vendette, degli incesti, dei tradimenti un proprio singolare stile di vita. Lui insomma vuole conoscere tutta la storia dei Maddox, produttori di quella preziosa bottiglia di whisky. E se questo vuol dire portare alla luce scomode verità, forse è giunto il momento.


Come avevo detto nel mio post sul blog tour che metteva a confronto la serie Peccato Originale e questo romanzo autoconclusivo, l'inizio del romanzo colpisce subito sopratutto i fan di Tiffany Reisz che si trovano a riconoscere i personaggi che hanno amato nella serie più famosa di questa autrice; in realtà poi tutto cambia velocemente, o comunque nel corso della lettura la storia diventa più intrigante e più bella, i personaggi cambiano, hanno una loro evoluzione in molti punti inaspettatata per il lettore e si differenziano abbastanza nettamente dai personaggi che avevamo riconosciuto e ritrovato. Insomma io ero sempre curiosa di continuare la lettura perché poi immaginavo cosa sarebbe successo e poi succedeva letteralmente l'incontrario di quello che mi aspettavo.

lunedì 2 gennaio 2017

Manga's Corner # 4 Novembre e Dicembre 2016


Buongiorno lettori!
Sono contenta di iniziare l'anno con questa rubrica (alias la più di successo del blog! Ahahah XD). Sono contenta delle mie letture in fatto di manga e mi fa piacere che anche voi le apprezziate! Tranquilli che tornerò a parlare pure di libri, però mi piace condividere con voi le mie altre passioni!
Quindi ancora una volta grazie e mi raccomando, commentate con le vostre letture del 2016 e su cosa vorreste leggere nel 2017, avanti! 



Fecce velenose 5 di Yakko Kaga
Questo volume mi ha spezzato il cuore, o meglio, Mikami mi ha spezzato il cuore quando improvvisamente ha lasciato An; in seguito scopriamo il suo intento, scopriamo i suoi obbiettivi e, come si suol dire, tanti cuoricini <3 Mi innamoro di lui ad ogni volume anche se in questo è quasi spietato; sono però convinta che i suoi sentimenti sono sinceri e tiene davvero ad Ai. E il bottone, ragazzi, il bottone! Stavo piangendo, la trovo una cosa romanticissima <3 Adesso vado a rintanarmi sotto le coperte a piangere perché devo aspettare gennaio per il seguito e non penso di riuscirci T_T 






Rainbow Days 7 di Minami Mizuno
Diciamo che da un certo punto di vista non mi piacciono le serie che hanno episodi autoconclusivi, ma Rainbow days è l'eccezione alla regola: nonostante ci siano tantissimi capitoli appunto autoconclusivi (ok, ammettiamolo: metà della serie è composta da capitoli autoconclusivi) mi diverte e mi appassiona, adoro tutti i suoi protagonisti tanto da non saper decidere chi è il mio preferito. Poi certo, la storia principale prosegue, neanche troppo lentamente e anzi, Anna inizia a capire davvero quello che prova verso il timido Nacchan e speriamo che i due possano (finalmente!) mettersi insieme!



Naruto Extra Il settimo Hokage e il marzo rosso di Masashi Kishimoto
Bellissimo volume autococlusivo legato alla nuova generazione del mondo di Naruto. L'ultimo volume aveva fatto intravedere solo parte della storia ma in questo volume seguiamo i protagonisti che abbiamo amato diventati ormai genitori e che devono affrontare i vari problemi coi figli. Protagonista è Sarada, la figlia di Sasuke e Sakura, che non ha un rapporto col padre e vuole crearlo, vuole conoscere quel padre assente, perché deve proteggere il villaggio della Foglia. Non che Naruto diventato Settimo Hogake non si faccia in quattro per il Villggio, memore di tutti gli insegnamenti dei precedenti Hogake suoi maestri, e può comprendere quello che prova Sarada e la vuole aiutare, mentre un nuovo nemico sembra interessato all piccola Uchiha. Devo dire che io sarei curiosa di leggere su Bokuto, figlio ovviamente di Naruto, ma questa storia è molto bella, dolce ed appassionante e la consiglio a tutti i fan di Naruto che iniziano a soffrire di un po' di nostalgia della serie... 



Otaku Teacher 4 di Takeshi Azuma
Inutile ripetere quanto sia bella questa serie! L'ho adorata dal primo volume e se seguite questa rubrica lo sapete già: il personaggio di Kagami mi fa morire dal ridere ma sa con i suoi modi di fare così particolari (e otaku) riesce anche a dare messaggi importanti ai suoi alunni e al lettore; non si tira mai indietro e aiuta tutti, a suo modo, nel suo stile irresistibile. Chi non vorrebbe avere un insegnante così?! Sono prontissima a leggere il seguito! 







Assassination classroom 16 di Yusei Matsui
In questo volume veniamo a scoprire tutto sul misterioso passato di Korosensei, e che storia ragazzi! Non vorrei spoilerarla ma è molto bella e intrigante e cambia davvero la nostra visione sull'intera storia narrata finora, lasciando stupiti e confusi anche gli alunni della Terza E, che non sanno più come comportarsi. Perché in ballo non c'è solo la loro vita, ma quella di tutta la terra. Ma come non si può affezzionarsi di Korosensei, anche se è un pluriomicida? 







Lady Oscar 6 di Riyoko Ikeda
Ci avviciniamo alla fine di questa serie, con la rivoluzione francese sempre più all'orizzonte. Che poi la rivoluzione si intreccia con le disavventure di Oscar, che il padre vuole sposare ad un uomo quando lei non ha intenzione di rinunciare al suo ruolo e comprende come sarebbe stata diversa la sua vita se fosse stata cresciuta come una donna. Poi il nostro Andrè, innamorato della ragazza ma che non può fare nulla per via del suo rango e della sua vista che sta diventando sempre più debole. Poi non dimentichiamoci di un personaggio sempre presente e del quale seguiamo la vita per filo e per segno, Maria Antonietta, che deve affrontare le difficoltà del suo essere regina, della sua cattiva fama e della malattia del suo primogenito. Un volume davvero emozionante, più dei precedenti.



Haikyuu 14 di Haruichi Furudate
Io adoro Haikyuu perché non parla solo di pallavolo o comunque, la pallavolo è parte importante se non fondamentale della vita dei suoi protagonisti e ne modifica il pensiero, i desideri; e questo vale per tutti i personaggi che compaiono, primari o secondari che siano. In questo volume il protagonista è senza dubbio Ennoshita: la sua storia e il suo ruolo all'interno della squadra mi hanno molto colpito e anche emozionato, lo devo confessare. L'unica pecca di questa fantastica serie (e del quale questo volume è un esempio chiarissimo)? Che i volumi finiscono proprio sul più bello, argh!!




Hatsu Haru La primavera del mio primo amore 2 di Shizuka Fujisawa
Come ho detto nella mia recensione del primo volume, io adoro questa storia, romantica e dolcissima, che racconta del primo amore in una maniera davvero pura e innocente, che mi piace moltissimo. È anche una storia divertente come i suoi protagonisti e poi questo volume è molto corale, con gli amici di Kai che cercano di aiutarlo a confessarsi a Riko, coinvolgendo alcune amiche della ragazza, che nel frattempo inizia a capire qualcosa in più sul ragazzo e sulla sua grande famiglia. E sono curiosa di leggere cosa accadrà, datemi il nuovo volume al più presto!!





Romantica clock 7 di Yoko Maki
Mi sta appassionando questa serie; e dire che all'inizio non mi convinceva o comunque temevo in banalità e ripetitività, che invece non accadono (anche se forse il finale sul tragico è un po'... trash?). Mi piace lo sviluppo dei personaggi e dei loro rapporti anche se forse i due protagonisti rimangono in un certo senso sullo sfondo e sono i meno approfonditi e spero che in seguito la cosa cambi. 






I miei 23 schiavi 8 di Shinichi Okada (Storia), Hiroto Oishi (Disegni)
Io amo questa serie! Ogni volume è una sorpresa, una scoperta e un mistero che si aggiunge a questa intrigante storia! Mi piace che si aggiunge un elemento paranormale, un po' strano ma interessante e spero che venga ben sviluppato senza cadere nel banale, anche se in realtà non lo temo troppo visto che i precedenti sette volumi mi hanno preso tantissimo, come anche questo volume. E non smetterò mai di dirlo: leggetelo!! 







Revenge classroom 2 di Karasu Yamazaki (Storia), Ryu Kaname (Disegni)
Ancora più violento e crudo del precedente volume: la vendetta di Ayana continua e la ragazza non si ferma davvero davanti a nulla. La storia comunque diventa più intrigante perché segue anche altri personaggi che sono molto misteriosi e complessi... L'ho letto poi in un periodo che ero un po' giù e le cose tristi e violente mi rendevano più triste e ansiata e comunque sono riuscita ad apprezzarlo e mi è piaciuto nonostante tutto, e lo consiglio a chi ama questo genere di storie così cupe ma reali sotto molti aspetti. 




Missions of love 1 di Ema Toyama
Mi sono lanciata su questo nuovo shojo che ha una trama particolare e carina, e anche i disegni sono molto belli. Yukina è una ragazza dallo sguardo e dai comportamenti freddi; scrive romanzi sotto uno pseudonimo e i suoi fan vogliono che scriva d'amore, proprio lei che d'amore non sa nulla. Ed ecco che ci si mette in mezzo il donnaiolo Shigure, e i due si stuzzicano a vicenda mentre Yukina prende ispirazione per le sue storie e inizia ad aprirsi a lui. Cosa succederà tra questi due personaggi così diversi? Credo che si scoprirà solo proseguendo questa serie che sembra carina, mi è piaciuta e sono curiosa di vedere cosa succederà nei prossimi volumi.




Ogni nostro venerdì 7 di Arina Tanemura
Credo di essermi ripetitiva, ma Arina Tanemura è la mia mangaka di shojo preferita. Ogni nostro venerdì mi sta piacendo moltissimo, è molto romantico e divertente; la storia d'amore tra Nekoma e Ai è davvero tenera e i loro sentimenti sinceri; il cugino Mike non mi piace molto ma ammetto che è un personaggio interessante. In questo volume ci sono anche dei personaggi vecchi che ritornano e i genitori che scoprirono qualcosa sulla storia tra Nekota e Ai, lasciando, giustamente, che il volume finisca sul più bello... Perché bisogna aspettare due mesi per leggere il seguito T_T?





One piece 81 di Eichiro Oda
A me piace molto One piece, anche se non mi piace come molto, anzi troppo spesso, sia alquanto lento... Questo volume fortunatamente scorre bene e poi è molto intrigante, ti tiene spesso incollata alla pagina con i suoi misteri e con il fatto che alcuni fatti vengono rivelati in seguito, nel corso della narrazione. Una lettura molto interessante e che spiega cosa è successo sull'isola di Zo e a Sanjii, chiudendo però con un bel cliffhanger! E quindi dovremmo aspettare ancora per scoprire cosa è successo al nostro cuoco preferito (io lo adoro e sono curiosissima!)




Attacco! A scuola con i giganti 5 di  Saki Nakagawa
Non riesco davvero a dare un giudizio completo a questa serie! Diciamo che questo volume mi è piaciuto più dei precedenti e mi ha maggiormente divertito, però non so, non riesco ad apprezzarlo fino in fondo e non capisco perché. Forse perché non ho letto l'inizio non ho ancora capito alcuni meccanismi che sono alla base della trama e quindi non riesco ad apprezzarlo completamente. Diciamo che non so ancora se consigliarlo, ma come l'altra volta chiedo a qualcuno che magari sa come procede la storia di dirmi come è, se migliora o meno. 




Non dimenticatevi di commentare con le vostre ultime letture in fatto di manga!

giovedì 1 dicembre 2016

Wrap-Up #10 Novembre 2016

Bentornati lettori!
Come vi avevo anticipato le cose andranno un po' a rilento adesso e infatti le mie letture e recensioni di questo mese sono davvero poche. Poche ma buona quantomeno visto che parliamo praticamente di letture a 5 stelle (tranne una che non le ha raggiunte più che altro per gusti personali, anche se meritava anche lui 5 stelle). Quindi sono soddisfatta nonostante tutto e quindi vi lascio le mie letture e le mie recensioni ricordandovi di condividere nei commenti le vostre!


E' solo una storia d'amore di Anna Premoli
Molto bella è la riflessione che Anna Premoli fa di un genere del quale lei stessa è una degna esponente a mio parere, una riflessione tutt'altro che banale; e anche discussioni che toccano i nostri personaggi sono in parte centrali alla vicenda e alla relazione tra i protagonisti del suo romanzo e che condivido praticamente nella loro interezza. Il genere rosa non è banale e scriverne uno buono non è cosa facile visti i numerosi pregidizi, preconcetti ma anche i cliché legati al genere e alla banalità che spesso regna; secondo me in ogni caso, e nonostante tutte le criticità, un romanzo può essere comunque apprezzato e amato dal suo pubblico. E È solo una storia d'amore rientra degnamente nella categoria: la storia è la classica storia d'amore che parte con i due protagonisti che si odiano ma l'attrazione li fa inevitabilmente avvicinare e innamorarsi. Il loro percorso però non è facile e non ci sarà solo una crescita del loro rapporto ma di anche loro stessi che diventeranno più consapevoli di loro stessi, di quello che vogliono, della loro passione per la scrittura e maggiore consapevolezza sia del lavoro ma anche dei loro rapporti con la loro famiglia e gli amici che li aiutano (o meno).
Personalmente mi sono innamorata di Aidan, che sotto la sua facciata da inguaribile donnaiolo snob, è fragile ed insicuro, caparbio e rompiscatole ma, come nota subito la stessa Laurel, è un affasciante pirata moderno dal fascino irresistibile. Anche la nostra protagonsita però è molto sicura di sé all'apparenza ma ha bisogno del supporto delle sue amiche, e anche se dice di non aver bisogno di nessuno in realtà le fa piacere avere una persona come Aidan intorno, che la sprona e tira fuori quel lato del suo carattere che è più frizzante e divertente e le fa vivere nuove ed intense emozioni. E non dimentichiamoci del fatto che va (quasi completamente) contro lo stereotipo della scrittrice rosa ;)
5 stelle 



Illuminae di Amie Kaufmann e Jay Kristoff 
Iniziamo con una premessa: lo spazio mi fa paura. Non riesco ad osservare il cielo stellato in adorazione perché basta pochissimo e mi partono i flip mentali su quanto le stelle sono lontane, quanto sono gigantesche, che lo spazio è nero, infinito, pieno di buchi neri spaventosi, e che nello spazio "nessuno può sentirti urlare" come dice la tag line di un famoso film. Per questo motivo mi avvicino titubante a film e libri che parlano di esso, e quindi quando mi hanno fatto vedere il fantastico Ender's Game io non mi aspettano quanto fosse bello e chi l'avrebbe mai detto che Illuminae è così figo?! No, seriamente, lo avete sfogliato? Avete visto la grafica? Ecco, fatelo quando andate in libreria e leggete la trama della sovraccopertina perché gli store online non l'hanno rispecchiata. Probabilmente dopo aver sfogliato e visto il libro farete come la sottoscritta: lo comrpete senza battere ciglio. Un acquisto ammetto rischio e costoso ma cacchio se ne è valsa la pena. Eccome.
All'inizio vi troverete un po' spaesati, non capirete quello che sta succedendo ben presto, anche se la visione completa l'avrete solo alla fine e non sarà completa completa perché è una serie, quindi sorpresa! Vi assicuro che le sorprese saranno molte e vi abituerete presto allo stile particolare che rende ancora più intrigante una storia fantastica e unica, che ho molto apprezzato per la sua complessità e la narrazione dove immagini e testo si mischiano in un risultato unico, che può solo affascinare. Io non immaginavo che mi avrebbe preso ed emozionato così tanto come è poi successo. E con quel finale (OMMIDDIO IL FINALE!!) voglio assolutamente il seguito, perché non è ancora finita...
5 stelle 


Senza colpa di Meredith Wild
(Un estratto della mia recensione!)
Avevo sentito parlare di questo romanzo ancor prima della sua uscita in italiano e ne sono rimasta molto colpita. Il finale ti lascia proprio con la voglia di continuare la lettura di questa serie e io sono prontissima a farlo perché sono curiosa di scoprire tutto su Blake, un personaggio davvero intrigante e misterioso, ma anche generoso e protettivo nei confronti di Erica. Anche lei è un personaggio femminile un po' atipico, molto più forte rispetto ad altri, ma che è sopravvissuta ad una brutta esperienza e vuole andare avanti, anche quando scopre nuove rivelazioni sul suo passato e in particolare su suo padre, quel padre che non ha mai conosciuto.
La narrazione scorre bene e ti lascia col fiato sospeso e la voglia di continuare a leggere questa storia dove i nostri due incasinati protagonisti proveranno a superare le difficoltà insieme, dimostrando che il loro amore è forte, più forte di quello che credevano. Una storia che mi ha stupito e credo stupirà tutte le amanti del genere erotic romance: cosa si può chiedere di più in romanzo se non sesso, romanticismo e mistero ;)?
5 stelle


Lo straordinario viaggio di Nujeen di Nujeen Mustafa e Christina Lamb
Avevo molta curiosità di leggere la storia di Nujeen, quattordicenne siriana che è scappata dal suo paese ed è giunta in Germania sulla sedia a rotelle che l'accompagna da quando era piccola per colpa di una malformazione genetica. La sua storia è molto interessante anche per capire cosa passano i rifugiati, le difficoltà che passano per giungere fino in europa, le centinaia di soldi che spendono nella speranza di un futuro migliore. E in mezzo ad approfittatori vari c'è davvero gente che scappa da brutte situazioni. Mi ha molto colpito questa lettura e il messaggio che vuole trasmettere. L'unica pecca è stata la narrazione di alcune parti che non mi hanno convito, il fatto che non capisco dove c'è lo zampino della co-autrice Christina Lamb e dove quella di Nujeen e anche il fatto che alcuni punti mi sono parsi un pochino ruffiani (forse fatti scena cattive intenzioni, però...), ma per il resto lo consiglio, è una storia vera e che può piacere ad un pubblico vario e di tutte le età.
4 stelle 


After 5 Amore Infinito di Anna Todd
Allora, il mio giudizio sulla saga di After è alquanto positivo, non lo nego. Di certo arrivati a questo punto, all'ultimo volume, ci si rende conto che alcune situazioni dei volumi precedenti potevano essere se non eliminate quantomeno velocizzate, lasciando spazio a momenti più importanti e belli. Quest'ultimo volume è diverso da quelli precedenti, più romantico e riflessivo: l'ho apprezzato molto di più. Finalmente i problemi tra Tessa e Hardin vengono risolti in maniera definitiva e con un percorso assai diverso dal solito. Vi avviso che ci sono molti salti temporali anche alquanto lunghi che a me piacciono, hanno un loro perché e ho anche molto apprezzato la parte finale, il lieto fine (perché dopo tutte ste tribolazioni ci DEVE essere il lieto fine, scusate!) è di una struttura che a me piace parecchio nonostante una risoluzione alquanto ex-machina che calza a pennello per risolvere la situazione. Ma nonostante tutto sono contenta di averla letta e mi rimane la curiosità di leggere Before e i volumi dedicati a Landon (perché non scopriamo con chi sta, questa è perfidia! Anzi, marketing!!)
5 stelle 


Non dimenticatevi di commentare con le vostre letture del mese ;)

mercoledì 23 novembre 2016

Release Party: "Il labirinto degli spiriti" di Carlos Ruiz Zafon


Buongiorno lettori!
Sono tornata (?)! Diciamo che non potevo non parlarvi dell'ultima uscita di Carlos Ruiz Zafòn, un autore che amo tantissimo e ieri è uscito per Mondadori l'ultimo capitolo della saga de Il cimitero dei Libri Dimenticati! Se amate questo scrittore non potete perdervi Il labirinto degli spiriti, e se siete curiosi leggete il mio post e quello delle altre blogger partecipanti al Release Party: condivideremo con voi i nostri pensieri sui libri di Zafòn oltre alle più belle citazioni per prepararci (e prepararvi) alla lettura di questo imperdibile volume!
Continuate a leggere ;)



Titolo: Il labirinto degli spiriti
Serie: Il cimitero dei libri #4
Autore: Carlos Ruiz Zafòn
Casa editrice: Mondadori
Data di uscita: 22 novembre 2016
Pagine: 729
Prezzo: 23 (cartaceo)


Barcellona, fine anni '50. Daniel Sempere non è più il ragazzino che abbiamo conosciuto tra i cunicoli del Cimitero dei Libri Dimenticati, alla scoperta del volume che gli avrebbe cambiato la vita. Il mistero della morte di sua madre Isabella ha aperto una voragine nella sua anima, un abisso dal quale la moglie Bea e il fedele amico Fermín stanno cercando di salvarlo.
Proprio quando Daniel crede di essere arrivato a un passo dalla soluzione dell'enigma, un complotto ancora più oscuro e misterioso di quello che avrebbe potuto immaginare si estende fino a lui dalle viscere del Regime.
È in quel momento che fa la sua comparsa Alicia Gris, un'anima emersa dalle ombre della guerra, per condurre Daniel al cuore delle tenebre e aiutarlo a svelare la storia segreta della sua famiglia, anche se il prezzo da pagare sarà altissimo.
Dodici anni dopo L'ombra del vento, Carlos Ruiz Zafón torna con un'opera monumentale per portare a compimento la serie del Cimitero dei Libri Dimenticati.

Il Labirinto degli Spiriti è un romanzo inebriante, fatto di passioni, intrighi e avventure. Attraverso queste pagine ci troveremo di nuovo a camminare per stradine lugubri avvolte nel mistero, tra la Barcellona reale e il suo rovescio, un riflesso maledetto della città. E arriveremo finalmente a scoprire il gran finale della saga, che qui raggiunge l'apice della sua intensità e al tempo stesso celebra, maestosamente, il mondo dei libri, l'arte di raccontare storie e il legame magico che si stabilisce tra la letteratura e la vita.


I migliori libri si scoprono per caso, ne sono convinta. L'ombra del vento l'ho effettivamente scoperto per caso (?) in seconda superiore, grazie alla mia professoressa di lettere e alla sua biblioteca di classe; in pratica condividevamo dei libri e ne parlavamo (sporadicamente). L'ombra del vento era tra di questi e sentendo parlarne bene da una mia compagna che aveva gusti letterari simili ai miei mi sono decisa a prenderlo e leggerlo.

Le emozioni che mi ha fatto provare quel libro sono quasi indescrivibili: non riuscivo a staccare gli occhi dalla pagina, volevo continuare a leggere e leggere. La storia è così intrigante, misteriosa, ti prende tantissimo, o almeno mi ha preso tantissimo! E poi non so voi ma l'idea del Cimitero dei Libri Dimenticati è bellissima, il fatto che decidi quale libro prendere (o forse è il libro che sceglie te?) e il tuo compito diventa far sopravvivere la sua memoria è stupendo e commovente. 

venerdì 18 novembre 2016

Non è un addio ma un arrivederci, ovvero cosa succederà nei prossimi mesi

Buongiorno lettori!
Una parte di me avrebbe voluto scrivere questo post mesi fa, mentre l'altra parte non avrebbe mai voluto scriverlo del tutto. Purtroppo le circostanze mi impongono di farlo, anche perché senza entrare nei particolari quando succedeva qualcosa che mi avrebbe portato a non scrivere sul blog vi ho sempre avvisato e quindi sento che devo scrivere questo post.

Questo spazio è nato 3 anni fa, il mio primo di università, e da allora quante ne sono successe?! I primi mesi scrivevo due post al mese e adesso sono riuscita anche a farne due in un giorno; non collaboravo con nessuna casa editrice e adesso collabora con più di una decina in maniera più o meno continuativa; non conoscevo nessun blogger e adesso ho tantissimi amici nel mondo di blogger, alcuni davvero importanti e con i quali ho un rapporto che va anche oltre la passione dei libri; ho incontrato anche molti scrittori che con le loro storie mi hanno emozionato tantissimo e che ho sempre piacere incontrare di persona e parlarci. 

Il blog è diventato il mio spazio quasi irrinunciabile, e anche se a volte era difficile cercavo sempre di trovarci un momento per aggiornarlo e scrivere. Purtroppo adesso non potrò farlo, non come voglio.